“Dire che deprediamo le comunità dove viviamo è dire l’opposto di quello che siamo”. Non si fa attendere la risposta dell’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, all’intervento di questa mattina di Beppe Grillo durante l’assemblea ordinaria degli azionisti. “Questa cosa – ha aggiunto Descalzi alzando la voce – non si può dire, la dice solo chi non ci conosce. Non è aggressività, ma passione”. Il leader del M5S lasciando l’assemblea ha poi affermato di non aver paura di querele. “Facciano quello che vogliono, le tangenti e le corruzioni ci sono”, ha detto aggiungendo: “Io a questa gente contesto il fatto che non hanno un’idea di cosa sarà il mondo fra vent’anni”  di Manolo Lanaro