Il faccia a faccia, incerto fino all’ultimo viste le condizioni di salute del padre della rivoluzione cubana, è durato 50 minuti. E Francois Hollande ha riferito di avere visto un Fidel Castro “estremamente informato ed attento”. Il Capo di Stato francese è stato ricevuto a Cuba dal lider maximo, in un incontro che si è svolto in presenza della moglie e di due dei suoi figli.

“Aveva voglia di parlare”, ha detto il presidente francese. Castro, 89 anni, ha raccontato a Hollande “che si tiene informato su Internet” anche se ha evitato di affrontare argomenti politici per non sconfinare nel territorio del fratello Raul, alla guida dell’isola caraibica dal 2008. “Non aspira ad esercitare un potere”, ha proseguito Hollande. Né ha recitato la parte dell’ex combattente rivoluzionario: “Se fate parte della storia – ha detto – non avete bisogno di ricordarla. E’ quando non ne fate parte che siete obbligato a farlo”.

Castro ha parlato soprattutto della Francia, dei suoi incontri con François Mitterrand, e poi di agricoltura, alimentazione, clima, le sue preoccupazioni attuali. Per Hollande invece nessun pensiero alla politica interna: “Se bisognasse passare da Cuba per riunire la sinistra. Questo viaggio non aveva questo significato”. Sono rare le apparizioni pubbliche del lider maximo, ricomparso per la prima volta ad aprile dopo oltre un anno. Era stato fotografato seduto in auto, ritratto nella sua abituale tenuta sportiva mentre salutava un gruppo di venezuelani.