E’ scomparso a 66 anni il calciatore della Nazionale dello Zaire, Ilunga Mwepu, che, a suo modo, è stato uno dei protagonisti del Mondiale di calcio del ’74 in Germania. Il giocatore africano ha di fronte i verdeoro brasiliani, lo Zaire perde 3-0 e l’arbitro assegna una punizione dal limite al Brasile: Rivelino aspetta di calciare la punizione. All’improvviso si sgancia Ilunga Mwepu e calcia via il pallone. I brasiliani cominciano a ridere. Ma il gesto aveva una motivazione vitale. In Zaire vigeva la dittatura di Mobutu Sese Seko che aveva giurato ai suoi calciatori: “Se perdete per più di 3-0 nessuno tornerà a casa vivo”