La capolista di Forza Italia alle elezioni regionali in Campania, Alessandra Mussolini, durante una conferenza stampa a Napoli immagina e mima la telefonata tra l’ex sindaco di Salerno Vincenzo De Luca (Pd) e il suo braccio destro Alberto Di Lorenzo al momento della nomina di quest’ultimo a project manager per il termovalorizzatore di Salerno. Nomina per la quale il candidato alla Regione Campania nelle fila del Pd è stato condannato in primo grado per abuso di ufficio. Il processo riguardava la nomina di Alberto Di Lorenzo a project manager per il termovalorizzatore da realizzarsi in località Cupa Siglia (Salerno), che nel 2008 era nelle competenze di Vincenzo De Luca in quanto commissario e incaricato dal Governo. “Lui è il primo degli impresentabili. So che mi potrebbe denunciare – dice la Mussolini -, ma io ho l’immunità