Matteo Renzi non si è dimenticato delle parole di Ferruccio de Bortoli, che nel suo ultimo editoriale da direttore del Corriere della Sera, lo ha definito “un maleducato di talento. Davanti agli imprenditori riuniti alla Borsa di Milano ha detto: “Ve lo dico alla fine perché non sembri l’ennesimo atto di qualche maleducato arrogante che viene a dettare la linea”. E poi ha concluso difendendo la politica: “Giornali, imprese, banche e partiti hanno pensato di andare avanti dialogando tra di sé: ma questo sistema oggi è morto. La politica è fuori da questo gioco oggi” di Francesca Martelli