Alcuni sono convinti che, nonostante gli scandali e i ritardi nei lavori, alla fine tutto andrà bene e che l’evento si rivelerà una significativa opportunità per l’Italia. Ma a prevalere sono i commenti scettici o pessimisti. A poche ore dal taglio del nastro di Expo 2015 non si coglie un grande entusiasmo tra i cittadini di Milano. Questa almeno è la sensazione che ‘Uomo da marciapiede’ ha registrato nel dialogo con i passanti per le vie del centro. “La città non è pronta, basta poco per mandarla in tilt”, spiega più di una voce. A destare maggiore preoccupazione sono le pecche organizzative e anche il rischio per la sicurezza. “Il rischio di una figuraccia internazionale purtroppo è concreto”, osservano in tanti. Ma c’è chi confida nelle virtù italiche: “Nelle emergenze diamo il meglio di noi, anche questa volta ce la faremo”. E voi come la pensate? dite la vostra nei commenti e votando la risposta che vi convince di più  di Piero Ricca, riprese e montaggio Matteo Fiacchino