“Immigrati? Non possiamo permetterci di accoglierne milioni e milioni“. A dirlo al Parlamento europeo è Nigel Farage, leader dell’Ukip, in occasione dell’approvazione di una risoluzione che chiede alla Commissione europea quote obbligatorie di richiedenti asilo per ogni Stato Ue. “Abbiamo deciso – ha spiegato Farage – di far arrivare gli immigrati e di non mandarli via, ma il sistema su cui lavoriamo è un errore, perché comprende anche chi scappa dalla povertà”. Farage ha, quindi, invitato l’Europa a guardare al modello australiano. “Loro – dice – hanno affrontato la stessa emergenza e ce l’hanno fatta. Non solo i barconi non partono più, ma nessuno muore affogato in mare”. Il leader dell’Ukip ha poi parlato del terrorismo: “Il pericolo degli estremisti dell’Isis è reale. E’ una minaccia alla nostra civiltà“. E quando Philippe Lamberts, capogruppo dei Verdi, gli ha fatto notare che gli attentati compiuti nel Regno Unito sono stati fatti anche da cittadini europei, Farage ha risposto: “Quinte colonne causate dal fallimento del multiculturalismo sponsorizzato dai nostri governi”  di Alessio Pisanò