Un Expo a misura di bambino. Dal 1 maggio al 31 ottobre Milano è protagonista di molte iniziative che si pongono l’obiettivo di sensibilizzare i più piccoli sui temi dell’alimentazione e degli sprechi alimentari. Primo tra tutti il progetto Childrenshare, un programma formativo e culturale pensato da Expo in collaborazione con il MUBA, il Museo dei Bambini di Milano. Per l’intera durata dell’esposizione universale la Rotonda di via Besana (sede del museo) diventa teatro di tantissime attività per bambini tra i 4 e i 12 anni.

Il programma è fitto di appuntamenti: laboratori, mostre, workshop, performance teatrali. Dal 5 maggio al 31 ottobre il MUBA ospiterà un’installazione (con tanto di tavoli imbanditi) che racconta le abitudini culinarie di otto nazioni, dal Messico al Marocco, mentre il 6 e il 7 giugno i bambini si improvviseranno chef con un laboratorio di cucina internazionale (“Hungry to learn – Cuochi poliglotti”). Per due weekend (9-10 maggio e 16-17 maggio) anche il pane sarà un gioco da ragazzi: i più piccoli potranno impastare e sperimentare grazie all’aiuto dell’Associazione Panificatori di Milano.

Non sarà da meno il Children Park, un’area di gioco dedicata ai bambini dai 4 ai 10 anni, costruita tra i padiglioni di Expo a Rho Fiera. Qui i più piccoli potranno perdersi tra campane aromatiche – in cui potranno divertirsi a riconoscere gli odori delle piante – e una grossa nuvola di gocce che testimonia l’importanza dell’acqua per tutti gli esseri viventi del pianeta. Al Children Park si gioca e si riflette sul concetto di sostenibilità attraverso alcuni elementi chiave come l’acqua, la terra, l’aria e l’energia. Un bosco magico e pieno di suggestioni in cui il momento ludico è finalizzato all’apprendimento.

Queste tematiche troveranno ulteriore spazio all’interno del Parco della Biodiversità, un’area di 8.500 metri quadri che racconta le eccellenze italiane nel settore dell’agroalimentare. È proprio qui che sorge l’Albero della Vita, un’attrazione di luci e colori adatta a tutta la famiglia. Dal 12 luglio anche il Cortile delle Armi del Castello Sforzesco si trasformerà in uno spazio dedicato ai più piccoli. Ogni giorno (dalle 15.30 alle 18.30) la cosiddetta Agorà ospiterà moltissimi eventi che declineranno in forma ludica lo slogan della manifestazione: “Nutrire il Pianeta. Energia per la Vita”.

I bambini potranno divertirsi con giochi di società, quiz e pennarelli in compagnia della coloratissima mascotte Foody. E visto che saranno molte le famiglie che nei prossimi sei mesi passeranno per il capoluogo lombardo, cinque studenti della Civica Scuola per Interpreti e Traduttori di Milano hanno pensato di lanciare una piattaforma di sharing economy, “CiaoMami”. L’obiettivo è mettere in contatto le famiglie residenti a Milano con quelle che verranno in visita per condividere alcuni oggetti indispensabili: passeggini, carrozzine, culle, seggiolini. In questo modo chi si mette in cammino verso Expo potrà viaggiare leggero e non sarà costretto a portarsi dietro tutto il necessario per la cura e la gestione dei più piccoli. Anche le giornate internazionali fanno spazio ai bambini e ai genitori: il 15 maggio è l’”International Day of Families”, mentre il 12 agosto sarà il turno dell’”International Youth Day”.

Qui il calendario e il programma