Difficilmente sarà la domenica del quarto scudetto per la Juventus. Per avere la matematica certezza già questa in questo fine settimana, a suggellare una tre giorni condita dalla qualificazione alla semifinale di Champions League, i bianconeri dovrebbero vincere il derby di Torino e sperare nelle sconfitte di Lazio e Roma. Improbabile. Ma se il week end potrà davvero prendere una piega tricolore lo si capirà sabato sera, quando la squadra di Garcia farà visita all’Inter in una sfida tra due squadre con l’amaro in bocca per non aver centrato gli obiettivi stagionali. La Lazio invece affronterà il Chievo in casa domenica pomeriggio: impegno semplice sulla carta, non sul campo. Perché i clivensi sono in un buon momento e Pioli deve rinunciare a quattro titolari tra difesa e centrocampo. Il turno lo apre il Milan contro l’Udinese (sabato ore 18) e lo chiudono le due semifinaliste di Europa League Fiorentina e Napoli. I viola testano il primo Cagliari post dimissioni di Zeman, mentre gli azzurri hanno un faccia a faccia difficile e intrigante contro la Sampdoria di Mihajlovic, il nome più chiacchierato sul mercato degli allenatori come successore di Benitez sotto il Vesuvio.

UDINESE-MILAN (25/4 ore 18)

Udinese: Karnezis, Widmer-Danilo-Domizzi-Piris, Pinzi-Allan-Guilherme, Kone-Thereau, Di Natale (all. Stramaccioni)

Torna Domizzi e con lui il 4-3-2-1 di Stramaccioni che sceglie Thereau e Kone a supporto di Natale, unica punta. Out Bruno Fernandes per squalifica.

Indisponibili: Wague, Hertaux, Lucas Evangelista Squalificati: Bruno Fernandes

Milan: Diego Lopez, Abate-Paletta-Mexes-Antonelli, Van Ginkel-De Jong-Bonaventura, Suso-Destro-Menez (all. Inzaghi)

Inzaghi ha un solo dubbio e riguarda l’attacco, dove Destro torna al centro del tridente: oltre a Menez chi farà da spalla? Suso è in vantaggio su Honda dopo la buona prova nel derby. In difesa Paletta sostituisce l’infortunato Alex, mentre a centrocampo Van Ginkel è in vantaggio su Poli.

Indisponibili: Alex, Montolivo, El Shaarawy Squalificati: nessuno

INTER-ROMA (25/4 ore 20.45)

Inter: Handanovic, D’Ambrosio-Ranocchia-Vidic-Juan Jesus, Gnoukouri-Guarin-Brozovic, Hernanes, Icardi-Palacio (all. Mancini)

Si ferma Medel, tornano Brozovic e Guarin. Il terzo di centrocampo sarà Gnoukouri, positivo contro il Milan. Dietro Icardi-Palacio né Kovacic né Shaqiri: Mancini sceglie Hernanes.

Indisponibili: Dodò, Campagnaro, Jonathan, Kuzmanovic Squalificati: Medel

Roma: De Sanctis, Florenzi-Yanga Mbiwa-Manolas-Holebas, Pjanic-De Rossi-Nainggolan, Gervinho-Totti-Ibarbo (all. Garcia)

Si rivedono Gervinho, subito titolare, e Keita, che potrebbe prendere il posto di Pjanic (non al meglio). In difesa al posto di Astori torna Manolas. In attacco certo del posto, oltre all’ivoriano, Totti. Il terzo potrebbe essere uno tra Ibarbo e Doumbia.

Indisponibili: Castan, Maicon, Strootman Squalificati: Astori

ATALANTA-EMPOLI (26/4 ore 12.30)

Atalanta: Sportiello, Zappacosta-Biava-Stendardo-Dramè, Cigarini-Carmona, Estigarribia-Moralez-Gomez, Denis (all. Reja)

Pinilla è ancora out per squalifica, quindi il ritrovato Denis sarà l’unica punta supportata da Moralez con Gomez ed Estigarribia oscillanti tra centrocampo e attacco. Zappacosta retrocede sulla linea a 4 della difesa.

Indisponibili: Raimondi, Cherubin Squalificati: Pinilla

Empoli: Sepe, Laurini-Tonelli-Rugani-Hysaj, Vecino-Valdifiori-Croce, Saponara, Pucciarelli-Maccarone (all. Sarri)

Tutti a disposizione tranne i lungodegenti Guarente e Verdi. Sarri vara il solito undici fatta eccezione per Mario Rui che potrebbe cedere il posto a Hysaj con la riproposizione di Laurini a destra.

Indisponibili: Verdi, Guarente Squalificati: nessuno

GENOA-CESENA (26/4 ore 15)

Genoa: Lamanna, Roncaglia-Burdisso-De Maio, Edenilson-Rincon-Kucka-Bergdich, Iago Falque-Niang-Perotti (all. Gasperini)

Nessun dubbio per Gasperini: consueta difesa a tre guidata da Burdisso e solito tridente con Niang perno centrale affiancato da Iago Falque e Perotti. Bergdich e Marchese si giocano una maglia a centrocampo.

Indisponibili: Tino Costa, Ariaudo, Boriello Squalificati: nessuno

Cesena: Agliardi, Perico-Volta-Lucchini-Krajnc, Cazzola-Cascione-Giorgi, Carbonero, Defrel-Succi (all. Di Carlo)

Brienza non è al meglio e Di Carlo valuta Carbonero e Ze Eduardo al suo posto. Se dietro le punte va Ze Eduardo, Carbonero scala a centrocampo soffiando il posto a Cazzola. Tra i pali ci sarà ancora Agliardi al posto di Leali.

Indisponibili: Magnusson, Valzania, Tabanelli, Pulzetti, Marilungo Squalificati: Mudingaiy

LAZIO-CHIEVO (26/4 ore 15)

Lazio: Marchetti, Basta-Mauricio-Radu-Lulic, Ledesma-Onazi, Candreva-Mauri-Felipe Anderson, Klose (all. Pioli)

La conta degli assenti è impressionante. A Pioli manca tutto il centrocampo ed è da reinventare anche la difesa. Lulic scala terzino, in mediana Onazi e Ledesma faranno da diga. Davanti consueto terzetto a supporto di Klose.

Indisponibili: De Vrij, Gentiletti, Novaretti, Konko, Parolo, Biglia, Djordjevic Squalificati: Cataldi

Chievo: Bizzarri, Frey-Dainelli-Cesar-Zukanovic, Schelotto-Radovanovic-Izco-Hetemaj, Pellissier-Paloschi (all. Maran)

Le squalifiche costringono Maran a mischiare le carte. In attacco Pellissier prende il posto di Meggiorini, mentre e centrocampo Hetemaj e Schelotto si prendono le fasce e Izco e Radovanovic agiscono al centro.

Indisponibili: Mattiello Squalificati: Meggiorini, Birsa

PARMA-PALERMO (26/4 ore 15)

Parma: Mirante, Cassani-Lucarelli-Feddal-Gobbi, Nocerino-Lila-Mauri J., Varela-Coda-Belfodil (all. Donadoni)

Consueto 3-5-2 per Donadoni con la conferma di Belfodil in attacco dopo la rete segnata domenica scorsa a Empoli. Spazio a Lila nel centrocampo a 3, con Jorquera e Lodi in panchina.

Indisponibili: Galloppa Squalificati: nessuno

Palermo: Sorrentino, Vitiello-Gonzalez-Andelkovic, Rispoli-Chochev-Maresca-Rigoni-Lazaar, Vazquez-Dybala (all. Iachini)

Schieramento d’ordinanza per Iachini che valuta solo la presenza di Maresca come perno del centrocampo a cinque. L’alternativa è Bolzoni. Belotti ancora in panca: in attacco Vazquez-Dybala.

Indisponibili: Barreto, Morganella, Emerson Squalificati: Jajalo

TORINO-JUVENTUS (26/4 ore 15)

Torino: Padelli, Maksimovic-Glik-Moretti, Bruno Peres-Benassi-Gazzi-El Kaddouri-Darmian, Quagliarella-Maxi Lopez (all. Ventura)

Sarà la miglior formazione possibile quella che Ventura schiererà nel secondo derby stagionale. Nessuna sorpresa anche in attacco: Quagliarella e Maxi Lopez proveranno a scardinare la difesa bianconera.

Indisponibili: Jansson Squalificati: nessuno

Juventus: Buffon, Barzagli-Bonucci-Chiellini, Lichsteiner-Pereyra-Pirlo-Vidal-Padoin, Tevez-Morata (all. Buffon)

Ventaglio di opzioni ancora aperto per Allegri, che dovrebbe orientarsi verso il 3-5-2 vista l’indisponibilità anche di Evra. Solito terzetto davanti a Buffon (Ogbonna però scalpita) e spazio per Padoin a centrocampo, dove potrebbe anche vedersi Sturaro per far rifiatare uno tra Pirlo e Vidal. Tevez e Morata la coppia d’attacco.

Indisponibili: Caceres, Asamoah, Romulo, Pogba, Evra Squalificati: Marchisio

VERONA-SASSUOLO (26/4 ore 15)

Verona: Rafael, Sala-Moras-Rodriguez-Pisano, Obbadi-Tachtsidis-Greco, Jankovic-Toni-Juanito Gomez (all. Mandorlini)

A centrocampo Greco prende il posto di Hallfredsson, mentre in difesa sarà Rodriguez a sostituire il malconcio Marquez. Toni guida il tridente formato anche da Jankovic e Juanito Gomez.

Indisponibili: Lopez, Ionita, Hallfredsson Squalificati: nessuno

Sassuolo: Consigli, Peluso-Cannavaro-Acerbi, Biondini-Missiroli-Taider-Longhi, Berardi-Zaza-Sansone (all. Di Francesco)

Gravi assenze in difesa e Di Francesco vira sul 3-4-3 dove Longhi potrebbe lasciare il posto a Lazarevic. Torna a disposizione Missiroli e si accomoda al centro con Taider.

Indisponibili: Pegolo, Antei, Vrsaljko, Gazzola, Terranova, Magnanelli Squalificati: nessuno

FIORENTINA-CAGLIARI (26/4 ore 18)

Fiorentina: Neto, Savic-Rodriguez-Basanta-Pasqual, Fernandez-Aquilani-Borja Valero, Joaquin-Gomez-Salah (all. Montella)

Turnover o no per Montella? Lo ha spesso fatto dopo l’Europa League, ma la prossima settimana non si gioca. Se propenderà per far rifiatare chi è sceso in campo giovedì, i primi indiziati per la panchina sono Gomez (Gilardino) e uno tra Joaquin e Salah (per Diamanti). A centrocampo possibile inserimento di Badelj per Mati Fernandez.

Indisponibili: Babacar, Rossi Squalificati: nessuno

Cagliari: Brkic, Balzano-Ceppitelli-Diakitè-Avelar, Dessena-Crisetig-Ekdal, Mpoku-Farias, Cop (all. Festa)

Prima da capo allenatore per Festa dopo le dimissioni Zeman e subito problemi con le squalifiche di Rossettini e Longo, oltre a Sau probabilmente indisponibile. Ecco allora Cop in avanti con Mpoku e Farias alle spalle. Diakitè per Rossettini in difesa.

Indisponibili: nessuno Squalificati: Longo, Rossettini

NAPOLI-SAMPDORIA (26/4 ore 20.45)

Napoli: Andujar, Henrique-Albiol-Britos-Strinic, David Lopez-Inler, Callejon-Hamsik-Insigne, Higuain (all. Benitez)

Insigne si candida a una maglia da titolare al posto di Mertens ed è probabile che Benitez gliela conceda. Henrique o Mesto al posto di Maggio in difesa, dove ci sono anche Albiol e Britos con Strinic in fascia.

Indisponibili: Zuniga, De Guzman, Michu : Maggio

Sampdoria: Viviano, De Silvestri-Silvestre-Romagnoli-Mesbah, Obiang-Palombo-Soriano, Eto’o-Okaka-Eder (all. Mihajlovic)

Fuori Muriel e niente quattro attaccanti. Mihajlovic non si fida dopo l’ultimo esperiemnto non esaltante. Per il ruolo di terzino sinistro Mesbah è in vantaggio su Regini.

Indisponibili: De Vitis, Cacciatore Squalificati: nessuno