“Anziché dare dei numeri e continuare a fare un po’ di propaganda a basso costo, credo sia utile e interessante ragionare davvero su come si rilancia l’economia“. Così il segretario della Fiom, Maurizio Landini, ha commentato il dato dei 92mila nuovi contratti a marzo diffuso dal governo. Il leader delle tute blu ha parlato a margine della presentazione del suo libro “I miei primi 1 maggio”, organizzata alla libreria Coop Ambasciatori di Bologna. “Eviterei di dare dei numeri, perché non siamo fuori dalla crisi. Poi è chiaro – ha aggiunto – che un imprenditore che ha lavoro faccia assunzioni quando ha 8mila euro di sgravi per ogni posto. E’ incentivato a farlo, ma il problema è quanto si manterrà poi quest’occupazione”  di Giulia Zaccariello