Shonda Rhimes, la regina delle serie tv americane, creatrice e/o produttrice di successi clamorosi come Grey’s Anatomy, Scandal e Le regole del delitto perfetto, sembra aver dato un enorme dispiacere ai suoi numerosissimi fan.
A quanto pare, nell’ultima puntata di Grey’s Anatomy andata in onda negli Stati Uniti, è morto nientemeno che il dottor Derek Shepherd, co-protagonista delle serie interpretato da Patrick Dempsey e sex symbol planetario.
Sì, ci sono problemi decisamente più importanti in giro per il mondo, ma con le serie tv ai giorni nostri non si scherza affatto. E allora è comprensibile la reazione incredibilmente drammatica dei milioni di fan della serie in giro per il mondo. Sui social network non si parla d’altro da ore, e c’è da scommettere che il “lutto” televisivo non verrà smaltito in tempi brevi.

Dopo undici stagioni, 241 episodi, ore e ore di alterne vicende umane e amorose, dire addio al dottor Stranamore non sarà facile. E non è detto che la serie, nonostante un successo ormai consolidato, riesca a sopravvivere alla dipartita del suo protagonista più amato.  In realtà Patrick Dempsey era stufo da un po’ di interpretare ancora un ruolo che gli ha portato la notorietà globale ma che cominciava a stargli stretto. Vuole fare cinema, vuole fare altro. E va quantomeno ammirato per il coraggio dimostrato con questo salto nel vuoto. La morte di Derek, colpa di un incidente stradale, è stata anche frutto della decisione della moglie Meredith Grey di staccare la spina, evitando l’accanimento terapeutico. Come se l’addio non fosse già abbastanza controversa, Shonda Rhimes ha deciso anche di inserire un tema da sempre molto sensibile negli Stati Uniti d’America.

La stessa Rhimes è stata costretta a diffondere addirittura un comunicato ufficiale per commentare la morte del personaggio interpretato da Dempsey: “Derek Shepher è e sempre sarà un personaggio incredibilmente importante – per Meredith, per me e per i fan. Non avrei mai immaginato di dover dire addio al nostro McDreamy (il nomignolo usato nella versione originale in inglese, ndr). Patrick Dempsey ha interpretato Derek in un modo che speriamo sia diventato un modello (felice, triste, romantico e sempre vero) di ciò che le giovani donne dovrebbero esigere dall’amore ai giorni nostri. La sua perdita sarà sentita da tutti. Ora, Meredith e tutta la famiglia di Grey’s Anatomy stanno per entrare in un territorio inesplorato. Le possibilità di ciò che potrebbe accadere sono infinite”.

Un vero e proprio elogio funebre per un personaggio che, in fondo, ha fatto la fortuna soprattutto di Queen Shonda, diventata in pochi anni una delle donne più potenti d’America. Vedremo se l’impero della Rhimes saprà resistere alla defezione dolorosa del dottor Shepherd e se resisteranno, soprattutto, i milioni di fan che guardavano la serie solo per lui.