“In un’assemblea congiunta dei gruppi si è deciso con voto palese e unanime di interrompere la collaborazione con il governo. Alla votazione hanno partecipato anche i cosiddetti ‘verdiniani, quindi ritengo che si atterranno a questa decisione”. Così Paolo Romani, capogruppo al Senato di Forza Italia, al termine di una riunione a Palazzo Madama con Silvio Berlusconi, su un possibile soccorso azzurro a favore dell’Italicum da parte di una pattuglia di quindici deputati vicini a Denis Verdini. “Anche si sono votate le riforme istituzionali – continua Romani – i parlamentari di ‘area verdiniana’ hanno espresso un voto conforme alla linea di partito. Ritengo che anche in questa occasione continueranno a farlo”. Sull’assenza dei dissidenti fittiani alla riunione con l’ex Cavaliere, il senatore Maurzio Gasparri commenta: “E’ sbagliato fare l’Aventino anche perché chi ha fatto scelte di questo tipo non ha mai tratto giovamento”   di Annalisa Ausilio