In Italia ci sono 15 milioni di single e lui a quanto pare vuole accoppiarli tutti. “Ormai ce l’ho nel sangue – dice Roberto Pacchiarini in arte Dellanotte, PR milanese, 43 anni – che almeno se tutti sono impegnati ad amarsi, nessuno ha più tempo per odiarsi e si potrebbe pensare alla pace nel mondo”. Si vabbè, ma le chiacchiere stanno a zero, la verità è che anche Dellanotte in fondo è un timidone: “Ho sempre avuto voglia ma difficoltà a fare nuove amicizie – confessa – così ho intrapreso le pubbliche relazioni per costringermi a interfacciarmi con le persone, solo dopo ho deciso di fare qualcosa di utile per aiutare altri timidi come me”.

Nel 2002 dunque organizza La cena degli sconosciuti, oggi torna alla carica con La Spesa dei single, ovvero come rimorchiare al supermercato andando sul sicuro, da giovedì 23 aprile in 72 esercizi di Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e presto nel resto d’Italia. Tra uno scaffale e l’altro di conserve e sughi pronti vi è mai capitato di incrociare qualcuno e sentire un brivido che vi ha gelato la schiena pur essendo lontano dal banco surgelati? Un po’ tipo Mina che nell’87 si chiedeva “ma chi è quello lì con le cosce come copertoni, quello lì, quello lì, vicino al banco dei peperoni…” E magari una volta in fila alla cassa, non essendo sicuri della sua “disponibilità”, avete rinunciato ad attaccare bottone e perso un’occasione.

Ecco, con La Spesa dei single non si corre alcun rischio perché chi vuole rimorchiare o farsi rimorchiare, legherà un fiocchetto rosso sul carrello così disturberà o verrà disturbato solo perché lo vuole. Insomma, un adescamento consenziente e in un locale così rassicurante e dall’aria familiare che abbassa ogni barriera o reticenza. Niente cene imbarazzanti, quindi, con il continuo timore di avere qualcosa tra i denti, niente feste con l’ossessione di aver indossato l’abito sbagliato, si va a fare la spesa come sempre. “Certo che se ci si va un po’ più curati e magari non appena svegli e tutti disordinati, è ovvio che le chance di incontro aumentano” suggerisce il Cupido milanese che ha voluto pensare anche a chi magari di uscire la sera non ha troppa voglia o possibilità. Un occhio al look quindi non guasta, ma senza esagerare. Il senso è infatti di vivere serenamente la propria quotidianità e andare a fare la spesa come sempre ma “in quei supermercati e in certi orari – dice Dellanotte – dove c’è una concentrazione di single che sono lì anche per conoscere qualcuno”.

Di persona, si intende. “Se La cena degli sconosciuti combatteva le chat che all’epoca impazzavano – spiega il PR – ora ci sono i social network, per cui stiamo sempre davanti a uno schermo o a uno smartphone e alle feste passiamo il tempo a farci i selfie con la torta, ma non parliamo con nessuno, invece bisogna vivere un po’ di più la vita reale e imparare a rompere il ghiaccio”. Sì ma alla fine, Dellanotte, che ci guadagna? “Per ora niente – risponde – a parte l’aver realizzato una bella idea che mi frullava nella mente, se poi domani avrò uno sponsor ben venga”. Per chi fosse interessato, trova la lista completa dei Supermercati su laspesadeisingle.it.