Noussair Louati, il sospetto foreign fighter dell’Isis fermato a Ravenna, era arrivato in Italia nel 2011, sbarcato a Lampedusa dalla Tunisia sconvolta dalla Primavera araba. È lì che lo avevamo conosciuto, come testimoniano queste fotografie. Raccontava di voler raggiungere Ravenna. Oggi Noussair è stato arrestato con l’accusa di volersi arruolare tra le fila dello Stato Islamico, in Siria. Nei quattro anni trascorsi in Italia, non era riuscito a trovare un lavoro fisso. Nell’ultimo periodo frequentava spesso le moschee di Ravenna e Milano. Per sopravvivere, spacciava droga: voleva mettere da parte i soldi per partire per la Siria, come ha raccontato pochi giorni fa a un amico al telefono. Sono state proprio queste intercettazioni a incastrarlo. Poche ore fa il premier Matteo Renzi ha dichiarato: “Sui barconi non solo famiglie innocenti” di Viviana Morreale