“I rom? Li accogliesse l’Onu nei palazzi di vetro se gli piacciono tanto”. Così Matteo Salvini, segretario della Lega Nord, risponde a chi gli chiede se lo sgombero forzato dei campi nomadi, senza dare un’abitazione alternativa, non vada contro le direttive Onu. Lo fa dall’accampamento rom di Scandicci (Firenze), dove questa mattina i leghisti hanno portato una ruspa, sulla quale Salvini ha tenuto un discorso. “I campi rom li sgombereremo con le ruspe”, spiega Andrea Barabotti, candidato consigliere regionale per la Lega. Intervenuto sul posto anche Marcello Zuinisi, dell’Associazione nazione rom, con uno striscione che riportava la frase “il razzismo è reato, arrestiamo la Lega”. E è durante l’esposizione dello striscione, che un militante di Forza Nuova ha dato in escandescenze ed è stato allontanato. Salvini infine, in merito alle politiche che il premier Matteo Renzi intende adottare dopo l’ultima ecatombe di migranti nel Canale di Sicilia, ha detto: “Renzi insulta la Lega ma alla fine arriva alle nostre conclusioni: affondare i barconi, respingere i clandestini. E’ un becchino incapace e pericoloso”  di Max Brod