Le lezioni erano iniziate alle 8 come ogni giorno. Ma intorno alle 9 una normale giornata di scuola nell’Istituto Juan Fuster di Barcellona si è trasformata in un dramma. Una professore è stato colpito a morte da uno studente e alcuni ragazzini sono rimasti feriti. Il giovane, solo 14 anni, è arrivato nell’istituto armato di balestra. Secondo fonti investigative citate dall’agenzia Efe la polizia catalana ha fermato e arrestato il minorenne e sul posto sono intervenute varie ambulanze sul posto.

Il ragazzo, allievo della scuola, avrebbe fatto irruzione in aula e centrato l’insegnante, uccidendolo, dopo che l’uomo era intervenuto per avere sentito gridare. Quindi ha rivolto l’arma contro i compagni: quattro studenti rimasti feriti in maniera lieve. Prima ancora aveva mirato e ferito una professoressa di castigliano e poi ha colpito la figlia dell’insegnante, sua compagna di classe. Sentendo le grida è arrivato un professore che si trovava nella classe accanto, che ha ricevuto un colpo all’addome ed è morto. 

Secondo l’agenzia Efe ha quindi proseguito la sua azione nella nella classe accanto e dopo aver messo gli alunni in fondo all’aula avrebbe ferito con un coltello ad uno degli studenti sulla spalla. Un altro professore, insegnante di matematica, è stato invece ferito a un orecchio. Una studentessa ha raccontato al quotidiano El Mundo che io giovane aggressore aveva già minacciato di uccidere tutti gli insegnanti e poi volersi togliere la vita.