“Un barcone carico di migranti si è capovolto la scorsa notte a circa sessanta miglia della costa libica, si teme che ci ci siano centinaia di vittime”. Così Papa Francesco nell’Angelus domenicale di fronte a una tale tragedia. “Assicuro per gli scomparsi e le loro famiglie il mio ricordo e la mia preghiera. Rivolgo un accorato appello affinché la comunità internazionale – dichiara – agisca con decisione, per evitare che simili tragedie si ripetano. Uomini e donne come noi, fratelli nostri che cercano una vita migliore, affamati e perseguitati, ma anche feriti e sfruttati, vittime di guerre cercano una vita migliore. Loro – conclude il Pontefice – cercavano la felicità. Invito a pregare in silenzio prima e poi tutti insieme, per questi fratelli e sorelle”