“E’ il più grande sistema di repressione della storia dell’umanità”. Così Edward Snowden, ex informatico della Cia e whistleblower (gola profonda), commenta il sistema informatico di controllo dei governi sulla vita dei semplici cittadini. Intervenuto in collegamento video durante il Festival internazionale del giornalismo di Perugia, in aula gremita e che leva un lunghissimo applauso appena compare collegato sullo schermo, Snowden ha spiegato che: “In merito ai servizi di intelligence, il governo italiano e quello degli Stati Uniti collaborano strettamente”, e sul silenzio del governo italiano in merito ai temi dello spionaggio internazionale, ha detto: “Bisogna rispondere di più alle domande, per non causare serie preoccupazioni alla società civile”. Snowden ha infine descritto le potenzialità del controllo dei servizi di intelligence: “Se avete un cellulare in tasca, il vostro governo sa dove siete, anche se non siete dei criminali. C’è un’agenzia britannica in grado di intercettare la webcam dei vostri computer e dei vostri iPhone”  di Max Brod e Cosimo Caridi