“Si doveva sospendere la riunione dopo le dimissioni del capogruppo Speranza invece si è andati avanti. Questo è un atto di cinismo politico”. Così Rosy Bindi (parlamentare Pd) durante l’infuocata assemblea notturna dei dem sulla legge elettorale. All’ennesimo appello della minoranza a modificare l’Italicum, Matteo Renzi dice no, Roberto Speranza ne trae le conseguenze e si dimette da capogruppo. La minoranza ha chiesto di sospendere i lavori dell’assemblea, come racconta la Bindi, ma il segretario ha ordinato di andare avanti di Manolo Lanaro