Una delegazione del M5s si è recata oggi in Vaticano per incontrare il monsignor Rino Fisichella, il vescovo incaricato da Papa Francesco di organizzare il Giubileo a Roma. “E’ un’istanza etica la nostra, abbiamo presentato le nostre linee guida per un Giubileo che non sia la cuccagna dei partiti, ma un evento ispirato all’onestà, trasparenza, buona amministrazione, un Giubileo partecipato e non subito dai romani“, spiega la deputata pentastellata Roberta Lombardi. “Il monsignore ha accolto positivamente le nostre proposte e si farà portatore delle nostre istanze, ci saranno altri incontri, questa è un occasione per investire nella mobilità sostenibile in una città che spende 300 milioni per una metro C non finita e già disastrata”, aggiunge Marcello De Vito capogruppo capitolino. Tra le proposte del M5s ci sono quella di costituire un comitato etico capeggiato dall’Anac, l’autorità anitcorruzione, e di approvare un codice degli appalti ad hoc. “Noi abbiamo presentato queste proposte anche al sindaco Ignazio Marino ma non abbiamo ricevuto risposta, purtroppo il Pd è coinvolto in tutte le inchieste a partire da Mafia Capitale, non ci fidiamo, ma siamo pronti a collaborare, a sederci ad ogni tavolo di lavoro per un giubileo della trasparenza non solo della misericordia, speriamo che il partito di maggioranza sia davvero più misericordioso”, chiosa ironico De Vito  di Irene Buscemi