“Milano sta vivendo un momento particolare”. Così alla vigilia dei funerali di Stato di due vittime della strage al Palazzo di Giustizia di Milano, previsti per la giornata di domani, il presidente del Consiglio Matteo Renzi è tornato sul tema della sicurezza, ribadendo lo sbigottimento per la sparatoria avvenuta all’interno del tribunale e costata la vita a tre persone. Un episodio che, a detta del presidente del Consiglio, apre delle riflessioni: “E’ troppo facile in Italia acquistare un’arma da fuoco“. E ancora: “Presto nuove misure per garantire sicurezza all’interno dei tribunali”. Entrando nel polo fieristico di Milano, dove si inaugura il Salone del Mobile 2015, Renzi si è intrattenuto alcuni minuti con i carabinieri di Vimercate, che hanno eseguito l’arresto di Claudio Giardiello, l’autore del triplice omicidio e li ha ringraziati pubblicamente, indicandoli come esempio di un’Italia che è “più forte delle nostre paure”  di Alessandro Madorn