“Non posso pronunciarmi specificatamente sulle molte attività in corso e sulle quali stiamo lavorando. Ma è anche vero che ci sono due problemi: uno sui singoli appalti e un altro più generale, perché l’Anas è la principale stazione appaltante e dovrebbe essere in tutto e per tutto l’immagine della migliore stazione appaltante possibile”. Così il presidente dell’Anticorruzione, Raffaele Cantone, sul caos relativo agli appalti dell’Anas, parlando a margine di un convegno sulla legalità all’Università Federico II di Napoli. “C’è un cda in parte decaduto e – spiega Cantone – credo che bisognerà attendere le scelte del governo su quella che sarà la nuova governance dell’Anas”. Cantone ha anche spiegato che per affermare la cultura della legalità nel nostro Paese “è necessario un cambiamento della mentalità, dei modi di essere”, altrimenti “diventa tutto più complicato”  di Fabio Capasso