I militari dell’esercito davanti a Palazzo di giustizia presidiano gli ingressi dopo la sparatoria di giovedì scorso messa a segno da Claudio Giardiello, l’immobiliarista imputato di bancarotta che ha ucciso tre persone e ne ha ferite altrettante. Da quanto è stato riferito, la camionetta fa la “ronda”, a orari regolari, attorno al perimetro dell’edificio di corso di Porta Vittoria con soste davanti agli ingressi, proprio per rafforzare le misure di sicurezza.