Fabrizio Curcio è stato nominato nuovo capo della Protezione Civile. Si tratta dell’ingegnere ex direttore dell’Ufficio emergenze. A dare l’annuncio è stato Franco Gabrielli, nominato nelle scorse ore prefetto di Roma, durante la conferenza stampa di saluto del dipartimento. Il presidente del consiglio Renzi ha già firmato il provvedimento. “Io sono molto soddisfatto”, ha detto Gabrielli. “Renzi ci ha fatto un bel regalo e questa scelta ci gratifica tutti ed è la prova più significativa della fiducia che il dipartimento ha nei confronti dell’autorità politica”. Il nuovo prefetto di Roma ha approfittato dell’occasione per parlare anche delle nuove responsabilità in vista del Giubileo.

Ringraziando il premier per la nomina, il nuovo capo del dipartimento della Protezione civile ha annunciato che “continuerà ad affrontare i problemi del Paese, in perfetta continuità con la gestione precedente” e in maniera “chiara e trasparente”, esprimendo soddisfazione per il fatto che sia stata scelta una figura interna alla struttura stessa:  “Significa – ha sottolineato – una crescita di tutta la struttura”.

Curcio è un ingegnere di 48 anni ed è in Protezione Civile dal 2008. Ha avuto come ultimo incarico la direzione dell’Ufficio di Gestione delle Emergenze ed è stato coordinatore della struttura commissariale per l’emergenze della Costa Concordia. E’ stato anche il tecnico che, nei giorni precedenti al terremoto dell’Aquila del 2009, si scambiò sms e telefonate con l’allora capo della dipartimento Guido Bertolaso, trascritte dal Ros dei Carabinieri nell’ambito dell’inchiesta Grandi Eventi – G8 della procura di Firenze. “Volevo solo avvertirla – disse Curcio a Bertolaso in una delle intercettazioni – che mi ha chiamato Altero Leone …ed io ho già parlato anche con Luca perché in Abruzzo … a L’Aquila in particolare .. c’è di nuovo quello scemo che ha iniziato a dire … che stanotte ci sarà il terremoto devastante”. Quando Bertolaso chiese chi fosse, Curcio rispose: “E’ Giuliani che ogni tanto se ne esce con queste dichiarazioni e trova terreno abbastanza fertile in ambito media quindi poi là la voce corre e la gente si mette in ansia …insomma quindi .. non è la prima volta che succede … mi diceva Altero …”.