Toti? Una persona così, uno che non ha rispetto degli altri non lo voterei alle regionali. Non potrei stimarlo”. Sono le parole di Manuela Repetti, compagna di Sandro Bondi e senatrice da poco uscita da Forza Italia, ai microfoni de La Zanzara, su Radio 24. “Toti ha chiesto le nostre dimission – continua la parlamentare – è una cosa di bassissimo livello. Quando sono andati via altri, non ha mai detto che dovevano lasciare il Senato. Su Sandro ha fatto una battuta sgradevole che dimostra il livello in cui si trova il partito. E comunque non ci dimettiamo, siamo coerenti. Abbiamo lasciato Forza Italia, un partito ridotto a una faida tra bande, ma non abbiamo abbandonato Berlusconi”. La senatrice si pronuncia anche sulla carica di europarlamentare di Toti: “Ormai l’Europa viene considerata come posto di passaggio”. E sul cerchio magico del Cavaliere, afferma: “E’ formato soprattutto da Toti e Maria Rosaria Rossi. Loro gestiscono tutto. In un momento difficile Berlusconi ha ceduto spazio a chi fisicamente gli stava intorno e ha delegato troppo a persone non dotate di autorevolezza. La Rossi non ha nemmeno il consenso da parte del partito, altrimenti non ci sarebbero queste faide”. E aggiunge: “Molti si lamentano che non riescono a sentire Berlusconi se non c’è il loro benestare, anche perché Berlusconi non ha un cellulare. Chi sceglierei tra Toti e Renzi? Toti non ha le capacità, non si può fare un paragone tra i due, sia sul piano politico, sia su quello della comunicazione” di Gisella Ruccia