La tensione sale alle stelle in Turchia. Due uomini armati hanno fatto irruzione nella sede dell’Ak parti a Istanbul, la forza del presidente Recep Tayyip Erdogan. Uno dei sospetti assalitori si è affacciato alla finestra all’ultimo piano del palazzo, esponendo una bandiera turca. Sul posto sono in arrivo le forze speciali per neutralizzare gli assalitori. L’episodio arriva il giorno dopo il sequestro e la morte del procuratore Mehmet Selim Kiraz che ha visto protagonisti due esponenti del “Partito-Fronte rivoluzionario di liberazione del popolo” che chiedevano “giustizia” per la morte di Berkin Elvan, il ragazzo simbolo delle grandi proteste di Gezi Park.