Un’infermiera di 34 anni di Vitolini di Vinci è morta all’ospedale di Empoli per infezione da meningococco di tipo C. La donna, Marta Corti, lavorava nel reparto di endoscopia dell’ospedale, che continua a rimanere aperto, in assenza di rischio per i pazienti. Si tratta del terzo caso di meningite in meno di due mesi nella Asl 11 di Empoli, dove solo una decina di giorni fa era morto un ragazzo di 17 anni di Montelupo Fiorentino, mentre in febbraio aveva perso la vita un tredicenne di Cerreto Guidi. A confermarlo è stato il direttore generale Monica Piovi, nel corso di una conferenza stampa.

L’Asl, in accordo con la Regione Toscana, ha disposto la vaccinazione gratuita fino all’età di 45 anni ed il richiamo, dopo dieci anni, per i ragazzi tra gli 11 e 18 anni. Sono 120 le persone interessate alla profilassi: in seguito alla riunione dell’unità di crisi sono state attivate tre linee telefoniche fisse e una mobile attive 24 ore su 24 e il pronto soccorso è stato attivato per sopportare un previsto afflusso di persone maggiore del solito. In questi giorni sarà a Empoli per dare un supporto anche il responsabile dell’Asl 10 di Firenze delle malattie infettive, Massimiliano Di Pietro.