Lewis Hamilton ha conquistato la pole positione nel Gran premio di Formula 1 di Malesia, sul circuito di Sepang. La Ferrari di Sebastian Vettel è in prima fila, tra le due Mercedes. Domani, 29 marzo, la rossa partirà in seconda posizione, come non succedeva con Felipe Massa – 38 gare fa – nel GP di Malesia del 2013. Vettel si è posizionato dietro a Hamilton, con un decimo di secondo in meno (1’49”908). La pioggia torrenziale non ha fermato la prima Ferrari, ma ha sacrificato Kimi Raikkonen, che si è posizionato in 11° posizione dietro alla Sabuer di Marcus Ericsson. “E’ stato commesso un errore. Dovevano farmi uscire prima”, sono le parole del finlandese. Ma il team Maurizio Arrivabene ribatte: “Lui deve concentrarsi un po’ di più”. Domani alla seconda rossa toccherà rimontare da metà schieramento, lontano dalle due Mercedes.

In terza fila Daniil Kvyat, russo della Red Bull, e l’olandese della Toro rosso Max Verstappen. In quarta fila si è posizionata la Williams del brasiliano Felipe Massa davanti alla Lotus di Roman Grosjean. Quinta fila per il finlandese Valtteri Bottas, sull’altra Williams, davanti alla Sauber. Tra gli ultimi partirà Fernando Alonso. L’ex ferrarista, al rientro in gara dopo l’incidente nei test di Barcellona, non è andato oltre il 18° tempo, con una McLaren-Honda non al meglio delle sue possibilità. Ma il pilota è positivo: “Non credo ci siano problemi irrimediabili per la macchina, se miglioriamo un secondo e mezzo ogni 15 giorni tra qualche gara ci divertiamo”. In vista della gara di domani si teme la pioggia, che potrebbe influenzare notevolmente il circuito.