Gaffe del Tg1 nell’edizione serale delle 20.00 su Andreas Guenter Lubitz, il copilota tedesco di 27 anni che ha provocato la strage dell’Airbus A320 della Germanwings. Nella giornata di ieri, un suo ‘quasi’ omonimo svizzero, reo di chiamarsi Andreas Guenter, si è visto pubblicare le proprie foto su svariate testate internazionali, a seguito di una maldestra ricerca dell’identità dell’uomo su Facebook, rilanciata dalle agenzie di stampa di mezza Europa. L’uomo, un cuoco trentottenne di Berna, ha dovuto smentire il suo coinvolgimento nei fatti al quotidiano Tio.ch, nel primo pomeriggio. Ma la replica è stata ignorata nel tam tam mediatico italiano: così, immagini di vita privata di Andreas, saccheggiate dal suo profilo facebook e da quello della sua fidanzata italiana, sono state esibite su quotidiani online. Immediatamente dopo la messa in onda del servizio, però, l’inviata in Germania ha corretto l’errore, spiegando che si trattava di un caso di quasi omonimia in cui erano cadute decine di testate di Gisella Ruccia