Quasi 700mila euro di tangenti per accelerare l’iter in modo da far partire i cantieri dell’Alta velocità del Terzo Valico Genova-Tortona. “Le indagini della procura di Firenze confermano le nostre preoccupazioni. Attraverso il sistema dei lotti non funzionali venivano ingigantì i costi delle opere garantendo così il continua spartizione di soldi pubblici”, dicono i Notav in una conferenza stampa a Novi Ligure che chiamano alla mobilitazione: “Il 18 aprile per una grande manifestazione che possa, una volta per tutte, far sospendere i lavori nei cantieri”  di Stefano Bertolino