Si io c’ero ieri al Forum di Assago stracolmo di gente, sospeso nel tempo, immobile: luci e scenografia sul palco, look, tutto mi diceva “Hey ma gli anni 80 erano così scintillanti”. Sia ben chiaro lo spettacolo degli Spandau Ballet non è solo per i nostalgici. Certo età media dei presenti dai 40 ai 60, ma hanno ancora un pubblico giovane e vivo. Il cantante e la band sono davvero ancora in gran forma, l’esibizione del vivo di Tony Hadley è stata impeccabile, in più punti ha strappato applausi a scena aperta. Certo non sono più i ragazzi del Blitz (il locale londinese da cui partirono ormai circa due o tre milioni di anni fa, era il 1981) a tratti Tony Hadley ricorda Frank Sinatra. 1 ora e 45 di canzoni stratosferiche, 3 solo pezzi inediti dal loro ultimo album e poi è andata in scena la favola degli anni 80, mi guardavo in giro cercavo vecchi paninari e new-romantici, ma niente l’età è cambiata e i look pure, ma nell’entusiasmo, nei cori, nella simpatia e nel calore non è cambiato niente. Quando Tony Hadley si è concesso al pubblico scendendo dal palco, le peggio groupies gli sono saltate addosso. Lunga vita agli Spandau, devo ammetterlo, invecchiati meglio dei Duran.
Ecco qualche foto e video dell’evento milanese.

Tra il pubblico

I ragazzi del Blitz sono tornati