Non è escluso che mi candidi a sindaco di Enna. Scioglierò ogni riserva venerdì. Non piaccio a Renzi? Eh, pazienza. Ce ne faremo una ragione. Renzi stia sereno”. Sono le parole dell’ex senatore Pd Vladimiro Crisafulli, sulla sua possibile candidatura a sindaco di Enna, questione che sta scuotendo in questi giorni il Partito Democratico. Intervistato da Alessandro Milan a 24 Mattino (Radio24), l’esponente delm dichiara: “Il veto preventivo di Renzi? A me non risulta che ci sia alcun veto. Certo, fui considerato impresentabile per il Senato, ma sono il segretario provinciale del Pd. Ma era un procedimento banale con un rinvio a giudizio di lavori in corso. Ora questo problema non c’è. A norma di statuto e di codice etico io sono presentabilissimo”. E aggiunge: “Io non volevo assolutamente candidarmi, mi interessa altro. La scelta della mia candidatura è venuta da altri, ma l’insieme di tante questioni mi stanno turbando e quindi non è escluso che mi candidi. Io non chiamo mai Renzi. Caso mai è la direzione del Pd che deve chiamare me. Io non sono segretario provinciale del Pd di Renzi, ma del Pd. E non sono renziano, ma un cuperliano” di Gisella Ruccia