/ /

Fernando Alonso torna in pista. Prima dell’incidente “lo sterzo era duro”

di | 23 marzo 2015
Fernando Alonso torna in pista. Prima dell’incidente “lo sterzo era duro”
Foto del giorno

La McLaren ha finalmente annunciato il ritorno in pista di Fernando Alonso dopo l'incidente del 15 febbraio durante i test di Barcellona, ancora apparentemente senza causa. Il pilota spagnolo, costretto a saltare il primo GP della stagione, correrà il prossimo weekend in Malesia e si metterà al volante già giovedì per le prove. La settimana scorsa, al McLaren Technology Centre, Alonso ha guidato al simulatore e ha incontrato gli ingegneri, “discusso l'incidente e rivisto i dati e le analisi, tutti condivisi con la Fia”, si legge sul sito ufficiale del team. Dal quale spunta un particolare inedito: “Anche se non c'è nulla di evidente nella telemetria dell'auto, e niente di anormale nelle conseguenti ricostruzioni e test di laboratorio, Fernando ricorda la sensazione di uno sterzo 'pesante' prima dell'incidente. Di conseguenza, il team ha montato un sensore addizionale nell'auto per raccogliere ulteriori dati”.

Abarth 595 Competizione, se 160 CV vi sembravano pochi, ora ne ha 180

»
Articolo Successivo

Top Gear, 1 milione di firme per Jeremy Clarkson. Stig le porta col carro armato

«
Articolo Precedente

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 22 alle 7, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×