Maurizio Lupi lascia la Camera dei Deputati in auto con il ministro dell’Interno Angelino Alfano dopo aver ribadito all’aula le sue dimissioni già annunciate a Porta a Porta. Al passaggio dell’auto con i vetri oscurati alcuni cittadini urlano “Vergogna” al responsabile dimissionario delle Infrastrutture e Trasporti. Durante gli interventi in aula, dopo l’informativa di Lupi, Fabrizio Cicchitto (Ncd) ha ricordato che nel governo Renzi ci sono quattro sottosegretari indagati e la candidatura alla Regione Campania del condannato Vincenzo De Luca. Sarebbe opportuno un passo indietro a questo punto? “Un avviso di garanzia non è sinonimo di colpevolezza – afferma il deputato democratico Stefano Fassina –  è necessaria una valutazione politica.” Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano Delrio e il vicesegretario del Pd Lorenzo Guerini preferiscono invece non rispondere alle domande sul tema  di Annalisa Ausilio