Alla vigilia della manifestazione antimafia, attesa per il 21 marzo a Bologna, Don Luigi Ciotti, presidente di Libera, torna sul tema della corruzione. “Mafie e corruzione sono due facce della stessa medaglia”, ha detto a margine della seduta del consiglio comunale del capoluogo emiliano per ricordare le vittime innocenti delle mafie. E su questo punto, da parte del Governo, “ci sono stati passaggi da sottolineare, importanti e positivi, ma ci sono anche ombre, ritardi e compromessi. Mi inquieta molto – ha poi aggiunto – che si sia fatto in fretta ad approvare la responsabilità civile dei magistrati e invece, da anni, non si riesce ad avere una legge sulla corruzione“. Il fondatore di Libera ha poi definito le dimissioni del ministro Maurizio Lupi un “atto di dignità”, perché “se ci sono delle ombre, chi ha dei ruoli di responsabilità nella politica deve mettersi subito da parte”  di Giulia Zaccariello