A quattro mesi dalla nomina a direttore del Censis di Giorgio De Rita, figlio di uno dei fondatori storici e attuale presidente Giuseppe, le telecamere de ilfattoquotidiano.it intercettano padre e figlio durante la presentazione del rapporto ‘La composizione sociale dopo la crisi’ nella sede romana dell’istituto. Il neo-direttore Giorgio scompare in un corridoio, mentre il presidente, che si era difeso affermando di non vedere “alcun conflitto di interesse nella nomina,  sbotta: “E’ una provocatrice, mi ha rotto la vita. Se ne vada per favore“. “E’ un vizio italiano quello di far assumere i figli, dato che anche il ministro Maurizio Lupi è coinvolto nello scandalo per il lavoro di suo figlio?” “C’è una bellissima frase di un giornalista stamattina – risponde De Rita – chiedete agli italiani se hanno aiutato i figli e tutti risponderanno sì. Quello che non capisco di lei è chi glie lo fa fare, perché lo fa con una cattiveria, con una voglia di rompere le scatole. Oggi parliamo del rapporto”, conclude entrando in una stanza e chiudendo dietro di sé la porta  di Annalisa Ausilio