“Il governo sta lavorando a pieno ritmo per risolvere il caso della promozione dei dirigenti delle Agenzie fiscali, avvenuta senza concorso, e ora dichiarata illegittima dalla Consulta”. Lo ha assicurato il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, nel corso della presentazione dei risultati 2014, spiegando che “la vicenda è all’attenzione congiunta” di ministero e Agenzie. “Il ruolo dei lavoratori è difficile – ha proseguito Padoan – e so bene come questo abbia prodotto sofferenze importanti“. Il ministro ha poi ringraziato i dipendenti dell’Agenzia delle Entrate. A parlare del caso è stato anche il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi. “Se non troveremo una soluzione rapida – ha detto – c’è il rischio di arrivare a bloccare l’attività per mancanza di leve di comando. Siamo già un’amministrazione con un rapporto 1 a 40 e – prosegue – non avere oltre 800 dirigenti può indebolire e creare problemi alla struttura”. Durante la conferenza stampa la Orlandi si è anche commossa mentre difendeva i suoi dirigenti: “Sono stati scelti in base ad una legge, che ora è stata dichiarata illegittima dalla Consulta,ma che prima era legge. Nessuno è illegittimo o corrotto”  riprese di Mauro Episcopo