Lupi si nasce” è il titolo della nuova puntata di Servizio Pubblico, il programma di Michele Santoro in onda ogni giovedì alle 21.10 su La7 e in diretta streaming su ilfattoquotidiano.it

Dalle intercettazioni nell’inchiesta della Procura di Firenze sui grandi appalti, che ha portato a 51 indagati e a 4 arresti tra cui il supermanager Ercole Incalza e l’imprenditore Stefano Perotti, emergerebbe anche un caso politico: presunti favori (assunzione e il regalo di un orologio Rolex dal valore di oltre 10mila euro) al figlio di Maurizio Lupi, Ministro delle Infrastrutture. In una intercettazione agli atti nell’inchiesta, il Ministro al telefono con Ettore Incalza dice: “Deve venire a trovarti mio figlio”. Maurizio Lupi, però, respinge le accuse (e, per adesso, resta al suo posto): “Non ho mai fatto pressioni per mio figlio, non aveva necessità di sponsorizzazioni, si era già laureato con 110 e lode. E se mi fosse stato dato un orologio, non lo avrei mai accettato, non mi serve”. Mentre lui replica e il suo partito – il Nuovo Centrodestra – lo difende, il Pd, il partito del Premier Matteo Renzi, gli chiede di rispondere in Aula. Lupi spiega ancora: “Non ho fatto nessun gesto sbagliato o irresponsabile. Se sarà dimostrato, il contrario mi dimetterò”. E mentre l’inchiesta va avanti, la politica fibrilla: che succederà adesso? Lupi resterà al Governo o verrà sfiduciato?

Ospiti della puntata: il senatore Ncd Roberto Formigoni, l’ex pm di Mani Pulite Antonio Di Pietro, l’ex deputato e dirigente industriale Chicco Testa e il costruttore Riccardo Fusi.