“Lupi non è indagato e non conosciamo tutti i fatti dell’inchiesta. Si faranno valutazioni politiche ma ad oggi nessuno di noi può assumere una decisione del genere senza contezza delle carte. La decisione spetta al singolo, non ho gli elementi per dire se debba fare un passo indietro o meno. Credo che però sia in corso una sua valutazione”. Così il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano Delrio sulle possibili dimissioni del Ministro dei Trasporti al centro dell’inchiesta fiorentina sulla corruzione legata alle grandi opere. Nel corso della presentazione alla Camera dei Deputati del suo libro ‘Cambiando l’Italia’. “Abbiamo bisogno di tirare fuori tutto – continua – da medico dico che abbiamo bisogno di capire dove è l’infezione”  di Annalisa Ausilio