Roberto Fiore (Forza Nuova) è un vulcano e davanti alle telecamere radunate al Pirellone per il convegno organizzato in Regione Lombardia dalla lista Fuxia People, spara a zero su gay e politiche gender: “Il progresso della società è fatta anche dalla crescita demografica e il potenziamento delle ‘politiche gender’ portano alla distruzione del popolo italiano“. Non pago, incalza: “Noi abbiamo il coraggio di dire che questa è una strada sbagliata. I giovani devono essere educati ad amare il sesso contrario, perché è quello che permette di avere figli”. E poco conta che ci siano delle inclinazioni naturali, perché: “come dice Povia ci sono persone che rifiutano quell’esperienza”. In sostanza secondo Fiore dall’omosessualità si guarisce: “Oggi si è spinti a pensare in modo gay, prima o poi questa moda passerà, come il ’68, una ventata di ribellione senza alcun riferimento”. Poi chiude: “Importante tornare ad una famiglia tradizionale che possa educare figli sani… io ho 11 figli, il compito di un padre è di educare alla felicità e quella non sarebbe la felicità”  di Alessandro Madron