Incassata l’assoluzione di Silvio Berlusconi per il caso Ruby, a Montecitorio i parlamentari di Forza Italia esultano. “Finalmente la verità”, esclama Daniela Santanchè che aggiunge: “Hanno fatto un processo che non ci doveva essere”. E, anche se la prostituzione nelle cene eleganti è stata accertata e ammessa anche dall’avvocato Croppi che ha difeso Berlusconi, la deputata di FI minimizza: “Non guardiamo il pelo nell’uovo. Ora sarò in prima fila per modificare la legge Severino, una porcata mai vista”. Il fittiano Maurizio Bianconi esclama: “Sono contento per lui, ora torni a fare politica come leader del centrodestra, senza nazareni e sputtaneggiamenti vari”  di Manolo Lanaro