Polemica a distanza durante Ballarò (Rai Tre) tra l’ex ministro del governo Monti Corrado Passera, ospite in studio, e Claudia Mariani, rappresentante del Movimento Partite Iva Sulcis Iglesiente, in collegamento da Carbonia. La Mariani, titolare di una piccola ditta di trasporti, espone la drammatica situazione del Sulcis e rinfaccia a Passera la sua fuga in elicottero, quando, il 13 novembre di due anni fa, assieme all’ex ministro per la Coesione Territoriale Fabrizio Barca si recò in visita alla miniera di Serbariu, in Sardegna, per poi ricorrere a una precipitosa ritirata a seguito delle contestazioni degli operai Alcoa. “Qui c’è la miseria”- denuncia Claudia Mariani – “anche grazie a uno di quei personaggi seduto lì in mezzo a voi, uno dei responsabili della crisi di questo territorio”. “Poteva scendere dall’elicottero”, osserva il conduttore Massimo Giannini, rivolgendosi al politico, che, imbarazzato, spiega: “Si può fare demagogia o raccontare le cose come sono andate. Nessuno in quell’occasione mi ha costretto ad andarci, ma ci sono andato. Sono arrivato in macchina, la riunione coi sindacati e gli amministratori è andata benissimo. Ma poi c’è stato un blocco stradale di un gruppo minoritario. Il prefetto mi ha pregato: ‘Per favore, non creiamo problemi, altrimenti qualcuno si ferisce’. Così ha deciso di far trasportare la delegazione ministeriale in elicottero”. E aggiunge: “Il Sulcis è stato veramente una delle cose su cui mi sono maggiormente impegnato”. Ma Claudia Mariani non ci sta e spiega la situazione difficile in Sardegna per via delle cartelle Equitalia  di Gisella Ruccia