Lo scorso 29 ottobre Lapo Elkann si era presentato dai carabinieri per denunciare di essere stato contattato da una persona, da lui conosciuta solo di vista, che gli chiedeva soldi per eliminare le immagini di una serata durante la quale sarebbe stato fatto uso di cocaina proprio in casa dello stesso individuo artefice del ricatto. Nelle immagini che pubblichiamo, la persona incaricata da Elkann paga a Enrico Bellavista, un cameriere di 31 anni, i 90mila euro richiesti per evitare la pubblicazione delle immagini della serata. Seconda tranche dopo una prima di 30mila euro. L’incontro avviene all’hotel Four Seasons di Milano. Pochi istanti dopo, all’esterno dell’albergo, Bellavista sarà arrestato. In manette finiscono altre due persone. Una è  Fabrizio “Bicio” Pensa, fotografo specializzato in servizi di gossip e di scandali, già finito nello scandalo Vallettopoli è ex collaboratore della scuderia di Fabrizio Corona