Rapina con sparatoria in pieno centro storico a Reggio Calabria. È già la seconda in due giorni che si consuma in città dove alle 13 due malviventi a bordo di uno scooter hanno affiancato l’auto di due commercianti, madre e figlio che stavano andando in banca a depositare l’incasso del distributore di benzina “Esso” che gestiscono nella periferia nord di Reggio Calabria. Hanno rotto il vetro della macchina con il calcio della pistola e hanno sparato almeno un colpo. Una sparatoria conclusa con la rapina della borsa contenente 40mila euro. Preso il bottino, i rapinatori si sono dileguati. Fortunatamente non ci sono sono feriti. La signora, Francesca Saraceno, ha riportato qualche contusione ma non è voluta andare in ospedale per stare vicino al figlio. Sul posto sono intervenuti la Squadra mobile e la scientifica della Polizia che sta ricostruendo la dinamica della rapina. “Avevano una pistola in metallo – dichiara la vittima a ilfattoquotidiano.it -. Andavamo in banca come ogni lunedì”  di Lucio Musolino