Un casco blu e due civili sono rimasti uccisi in un attacco avvenuto nella città di Kidal, nel nord del Mali, dove si trova un campo delle forze di pace dell’Onu. Lo riferiscono un testimone e una fonte della sicurezza. Decine di razzi e proiettili sono stati lanciati verso la base e almeno uno è caduto su un vicino campo di tuareg.

Secondo quanto riferisce un testimone sarebbero stati più di 40 i colpi sparati in direzione della base dell’Onu. Quelli finiti nel campo tuareg hanno ucciso due civili e ferito molti bambini. L’attacco è avvenuto all’alba. L’attentato segue di appena un giorno quello avvenuto ieri in un ristorante della capitale Bamako, nel quale cinque persone sono morte, tra cui un cittadino francese e uno belga.