Il ‘dissidente’ di Forza Italia Raffaele Fitto contesta il metodo di selezione delle candidature che non è passato per le primarie, ma esclude nettamente posizioni diverse da quelle ufficiali. Fitto, a Napoli per un incontro con i ‘ricostruttori’ del partito commenta lo stallo del centro destra in vista delle Regionali in Campania. “Aspettiamo che venga ufficializzata la candidatura di Stefano Caldoro – dice Fitto -, ma non possiamo che essere saldamente nel centrodestra. Il problema vero per Raffaele Fitto è nella costruzione delle alleanze. “Siamo a decine di giorni dalla presentazione delle liste – sottolinea l’esponente di Forza Italia – senza sapere ne’ con chi siamo alleati, ne’ con chi ci alleeremo e ne’ quali sono i programmi”. Fitto dal palco di un Teatro Mediterraneo gremito, in occasione della nuova tappa del suo tour ribadisce anche la sua posizione sulla legge elettorale. “Un voto a favore dell’Italicum da Forza Italia sarebbe paradossale – spiega Fitto – abbiamo votato alla Camera una legge elettorale che al Senato è stata totalmente stravolta con un errore clamoroso e mi sembra che la posizione del partito negli ultimi giorni si sia sostanzialmente consolidata per un voto contrario. Leggo di ripensamenti in tal senso e sinceramente – conclude l’europarlamentare di FI – sarebbe imbarazzante se accadesse qualcosa del genere”  di Fabio Capasso