Aspettando Inter, Fiorentina, Napoli e il big match tra Roma e Juventus, la Lazio suona la carica. E alle spalle la Sampdoria non molla di un centimetro, risalendo la corrente contraria nella quale si ritrova a Bergamo. La squadra di Stefano Pioli si prende la scena nel week end, infilando la terza vittoria consecutiva che la porta momentaneamente a due punti dal terzo posto. Prova autoritaria dei biancocelesti contro il Sassuolo, spinti dal rientrante Felipe Anderson. Il brasiliano riparte da dove aveva lasciato prima dell’infortunio: ispira e segna, cuce e finalizza. Così la Lazio prova a mettere sotto pressione il Napoli che dovrà vedersela con il Torino, imbattuto da 11 giornate. In zona Europa tiene il ritmo anche la Sampdoria, trascinata da vecchi e nuovi attaccanti. A lungo convincente la prova di Eto’o, brillanti gli autori dei gol Luis Muriel e Stefano Okaka: il tridente di Mihajlovic funziona e aiuta a superare il momento difficile dei blucerchiati. Continua invece lo stordimento dell’Udinese, colpita e affondata dal Cesena che allunga a quattro la striscia di partite senza vittorie. I romagnoli (a segno Rodriguez, come all’andata) sono ora a -4 dall’Atalanta, in piena corsa per la salvezza. Nello stesso spezzone di classifica, importante la vittoria del Verona a Cagliari e il punto strappato dal Chievo al solito abulico Milan: i rossoneri non hanno spina dorsale, come dimostrano le ultime tre settimane. Contro Empoli e Cesena in casa e in trasferta al Bentegodi hanno racimolato appena 4 punti. Doveva essere un trittico da 9, per il rilancio. Inzaghi ne esce invece confuso e depresso. Contro ogni attesa e incredibilmente per quanto visto in campo – soprattutto nel primo tempo – Palermo ed Empoli non segnano. Un punto a testa, buono per entrambe.

RISULTATI (tra parentesi gli assist)

CHIEVO-MILAN 0-0

Ammoniti: Meggiorini (C); Antonelli, Mexes, Alex (M)

CAGLIARI-VERONA 1-2: 9’ Toni (Hallfredsson), 56’ J. Gomez (Hallfredsson), 91’ Conti

Ammoniti: Murru, Conti, Joao Pedro (C); Greco, J. Gomez, Pisano (V)

ATALANTA-SAMPDORIA 1-2: 16’ Stendardo (Dramé), 68’ Muriel (Okaka), 81’ Okaka

Ammoniti: Stendardo, Viviano, D’Alessandro (A); Regini, Okaka, Eto’o (S)

CESENA-UDINESE 1-0: 76’ Rodriguez (Brienza)

Ammoniti: Magnusson, Capelli, Mudingayi, Perico (C); Heurtaux, Danilo, Perica (U)

PALERMO-EMPOLI 0-0

Ammoniti: Rispoli, Dybala, Daprelà (P); Vecino, Hysaj, Zielinski (E)

SASSUOLO-LAZIO 0-3: 45’ Felipe Anderson, 70’ Klose (Felipe Anderson), 77’ Parolo

Ammoniti: Gazzola, Bianco, Longhi, Taider (S); Parolo, Keita (L)

INTER-FIORENTINA 0-1 : 55′ Salah

Ammoniti: Aquilani, Diamanti (F); Juan Jesus, Vidic, Brozovic (I)

TORINO-NAPOLI (ore 21)


ROMA-JUVENTUS (2/3 ore 21)

GENOA-PARMA (rinviata a data da destinarsi per lo sciopero dei giocatori ducali)

 

Classifica (*una partita in meno **due partite in meno)

Juventus 57*
Roma 48*
Napoli 45*
Lazio 43
Fiorentina 42
Sampdoria 39
Genoa 36*
Inter 35
Milan 34
Palermo 34
Torino 33*
Sassuolo 29
Udinese 28*
Empoli 28
Verona 28
Chievo 25
Atalanta 23
Cagliari 20
Cesena 19
Parma 10**

Parma 1 punto di penalizzazione