“Tutti quelli che sono in questa piazza sono contro Matteo Renzi“. Cosi il sindaco di Verona e segretario della Liga Veneta Flavio Tosi ha cercato di buttare acqua sul fuoco della polemica che ha infiammato il Veneto nei giorni scorsi: “Non sono alternativo a Salvini – ha detto – è una questione di autonomia interna, tutto qui”. Intanto per lunedì è fissata una riunione della segreteria federale che dovrà affrontare il tema delle elezioni regionali di maggio: “Lunedì parleremo – ha detto ancora Tosi – e vedremo, se c’è rispetto delle autonomie e rispetto reciproco, come sempre si va avanti”. Zaia poco prima aveva detto: “Quello che è certo è che io vado avanti per la mia strada, pancia a terra, con il mio programma con la consapevolezza che i veneti vogliono che mi ricandidi”. Alla fine Tosi e Matteo Salvini si sono stretti la mano a favore di telecamera  di Alessandro Madron