Abbiamo perso una giornata a votare due mozioni contrastanti che non impegnano il governo a fare nulla. Il solito gioco della dichiarazione affascinante del ministro Gentiloni a cui non seguono i fatti”. Così Manlio Di Stefano del M5s e membro della Commissione esteri commenta il voto alla Camera sulle due mozioni, una del Pd e l’altra presentata dal Ncd sul riconoscimento dello Stato palestinese. “Una è un auspicio, l’altra rimanda ai negoziati israeliano-palestinesi. E il Pd le vota entrambe: è incredibile, è l’ennesima balla di Renzi per ottenere gran titoli sui giornali con la complicità dei  media conniventi”, aggiunge il deputato M5S Alessandro Di Battista. “Hanno sfumature diverse, ma – dice invece Gaetano Quagliariello, coordinatore del Nuovo centrodestra – la sostanza è la stessa e la maggioranza ha mostrato compattezza” di Irene Buscemi