Ha commosso l’America e fatto il giro del mondo la vicenda del piccolo Glenn, il bimbo autistico di St. Cloud, in Florida, che si è trovato a festeggiare da solo il suo sesto compleanno, perché nonostante la mamma Ashlee Buratti gli avesse organizzato una festa di compleanno, i suoi 16 compagni di scuola non hanno partecipato, probabilmente per via della malattia. Allora Ashlee, amareggiata e ferita, ha deciso di sfogarsi scrivendo sulla pagina del giornale locale online Osceola News-Gazette. “So che potrebbe sembrare una cosa stupida – ha scritto – ma ho il cuore spezzato per mio figlio. Abbiamo invitato tutta la sua classe per il suo sesto compleanno e nessun bambino è venuto“. Parole che in pochi minuti hanno colpito la comunità di St. Cloud che si è subito attivita per rimediare allo sgarbo dei 16 bambini. Lo sceriffo della contea ha fatto decollare un elicottero sopra la testa del piccolo che con il naso all’insù non credeva ai propri occhi. Poi è stata la volta dei pompieri, i preferiti di Glenn, che si sono presentati a bordo dell’autopompa, mentre il giardino di casa Buratti si riempiva di regali portati da semplici cittadini che hanno deciso di festeggiare il picco Glenn. Mamma Ashlee, intervistata da una tv locale ha detto: “Tutte quelle persone venute a festeggiare un bambino che neanche conoscevano mi hanno riscaldato il cuore